giovedì 25 febbraio 2010

Solcio non é più Solcio

Nel 1980 ero a Solcio. Un alpeggio sopra Varzo, in Valdivedro.
Ricordo il 2 Agosto e la radio che raccontava dell'attentato di Bologna. Ricordo un estate spensierata a lavorare al Rifugio Pietro Crosta del Cai di Busto Arsizio. Le molte persone conosciute, le prime amicizie vere.
Imparai a mungere ed a badare ai maiali. A servire a tavola ed a prendere tante arrabbiature e rimproveri...
Ricordo l'asina di nome "Numa". Lo caricavi a Varzo e lei partiva da sola arrivando sino a Solcio. Conosceva il sentiero a memoria e non aveva bisogno di nessuna incitazione o richiamo per fare bene il suo lavoro.
Quando costruirono la strada che da Dreuza permette di raggiungere Solcio in fuoristrada la Numa stramazzò al suolo, quasi intuendo che oramai era divenuta inutile. Solcio non é più Solcio. Non c'é più la fatica del camminare nei boschi di larici per arrivare al Rifugio che abbarbicato sulle rocce ti aspettava a darti ristoro. Resta la magia dei luoghi, non il premio per esserseli meritati...

mercoledì 24 febbraio 2010

La prova del nove

Per aiutare mia figlia alle prese con la matematica ho chiesto il suo aiuto. Ecco che mi ha ricompensato con un riassunto della "prova del nove" il metodo di verifica della correttezza delle divisioni. Vi confesso che io a scuola non lo sapevo applicare...

martedì 23 febbraio 2010

The Wolfman - il film

Esistono molte forme di viaggio. Trip, termine inglese per definire viaggio ma anche stato di alterazione psico-fisica descrive bene questo film.
Lawrence Talbot dovrà affrontare tre viaggi: uno per tornare alla casa da cui era stato allontanato dal padre; uno per riscoprire il suo passato e ricostruire la verità su quanto aveva visto; uno nella sua terribile metamorfosi in uomo-lupo.
I tre viaggi divengono uno solo: di fatto un Trip.
L'esito sarà devastante. Per la sua stabilità mentale e fisica.
Ma gli rivelerà la verità e renderà tardiva giustizia alla madre morta ed alla sua memoria storpiata da medici ciarlatani (che finiscono infilzati sulla cancellata dalle parti di Londra).
Se i membri delle tribù sciite dei Neuroi potevano divenire lupi una volta all'anno, Lawrence lo fà ad ogni luna piena. La Luna, simbolo di morte e del divenire, dispiega la sua forza come demoniaca azione della natura che prende il sopravvento sull'uomo e sul suo tentativo di spiegare tutto (l'ispettore Aberdine di Scotland Yard per un verso, che crede solo al male generato dall'uomo ed il medico psichiatra alle prese con una realtà non piegabile dalla novella scienza psichiatrica di cui si fà entusiasta interprete).
Perché vedere il film? Per la storia non scontata. Per le scene paurose assai. Per il contesto storico. Per il trip: il viaggio che lo spettatore seguirà passo passo con Lawrence.
Insomma andate a vederlo che non sò più cosa scrivere...

domenica 21 febbraio 2010

Terminator Salvation - il film

Quarto episodio di una saga iniziata per caso ma che nel tempo ha creato un sequel sempre più bello. Spiazzante quest'ultimo capitolo.
Due eroi sono meglio di uno? E tre?
Certo diventa difficile capire chi debba prevalere. Aspettarci che tutti vincano a spese dei Terminator é volere un pò troppo.
Visto in parte la sera in turno al Sos ed in parte a casa (ne ho perso il pezzo finale causa uscita 118) mi é piaciuto.
Qualcuno mi fa notare che non si capisce nulla (ovvero, come inzia, dove finisce, come mai nello stesso film ci sono padre più giovane del figlio eccetera) ma lo dice apposta per farmi dispetto (o forse no?).
Tutto ricomincia da capo? Come nei ritornelli, come nelle favole belle? E che cosa é un Terminator se non il lupo cattivo delle antiche fiabe?

The times they are a-changin

Ricordate Guccini nella canzone "quello che non" ?
"La vedi nel cielo quell'alta pressione, la senti una strana stagione? Ma a notte la nebbia ti dice d'un fiato che il dio dell'inverno é arrivato..."
In questo caso, io sento la Primavera! Lo leggo nella natura che non vede l'ora di uscire dal torpore invernale.
Basta guardarsi intorno, annusare l'aria, guardare la luce, assaporare i raggi caldi del sole...
Primavera: promessa di nuova vita.

giovedì 18 febbraio 2010

Avatar

Eccoci qui! Alle prese con l'evento cinematografico dell'anno.
Inutile farsi illusioni. Prima o poi finirete tutti per andare a vederlo. Lo impone il cinema, la crisi, la voglia di svago, il passaparola ed il tam tam dei media.
Che dire? E' un gran filmone! Inteso come dispiego di effetti speciali. Ben confezionato, senza ombra di dubbio.
Tuttavia ... tuttavia...
La trama é la stessa di "Balla coi Lupi" solo meno romantica.
I dialoghi fanno (uso un inglesismo) "cagare".
Buoni e cattivi equamente divisi come a scuola. Ecologia e natura vs Profitto e Tecnologia (capitalismo direbbe qualcuno).
Tre ore sono quasi troppe...
Belli gli animali di Pandora, Belli gli effetti speciali.
Vincerà senz'altro un mare di Oscar. Certo non vincerà mai i miei dubbi.

sabato 13 febbraio 2010

40 anni di Heavy Metal

il 13 Febbraio del 1970 usciva l'album di debutto dei Black Sabbath con lo stesso titolo.
Nasceva il metal. Il satanismo. l'occultismo in musica.
Ho sempre considerato questa musica un genere per gonzi. Piacevole da ascoltare per la potenza del suono e per la capacità evocativa, ma da non prendere assolutamente sul serio dal punto di vista dei testi, che richiamano al Demonio (un Demonio molto ma molto commerciale, visti i risultati e le vendite raggiunti).
A questo primo album, seguì "Paranoid" uno dei migliori album metal di tutti i tempi.
Perché ascoltare i Black Sabbath (ora che a 40 anni di distanza non dovrebbero più fare paura a nessuno) ?? Perché si ha modo di conoscere un periodo storico a noi vicino, apprezzare la sperimentazione musicale (per tutte ascoltatevi "A National Acrobat"), perché senza un album di Ozzy oggi la vita sarebbe comunque più insipida (Demonio a parte ovviamente)....

venerdì 12 febbraio 2010

Non é Francesca

"Ti stai sbagliando chi hai visto non é .. non é Francesca ... é sempre a casa che aspetta meee ... non é Francesca.... se era un uomo poi... no non può essere Leeeei".
Così cantava Battisti in una sua nota canzone... forse già sapendo del povero Bertolaso e della Francesca che l'ha trascinato nel pubblico ludibrio.
Ma quale D'Addario, ma quale Noemi... ma quali letteronze, letterine, veline... Che dire poi di Lapo e le sue/suoi amiche/ci... gli stessi/stesse di Marrazzo.
Tutti a caccia della Francesca! Questa ineffabile signora di mezza età (così dice il S.B. quasi che dopo una certa età non si sia più piacenti o dediti all'antica arte/mestiere...) sempre ben disposta a dare una "ripassata" o farsela dare dal buon Guido.
Vi prego non lasciatemi sulle spine! Mostratece la Francesca! Ohlelé Ohlalà faccela vedé faccela toccà!.
Per concludere in musica ricordo un passaggio di "Carlo Martello" scritta da De André: "Ma é mai possibile o porco di un cane, che le avventure in codesto reame, debbano sempre concludersi con grandi puttaaane!"

mercoledì 10 febbraio 2010

Tan Zuoren: ovvero un altro attivista cinese in carcere

Parlare del terremoto del Sichuan in Cina é pericoloso.
Dopo Huang Qi, ora tocca a Tan Zouren andare in carcere per 5 anni per aver osato sollevare il velo sul terremoto che ha causato il crollo di scuole in Cina e la morte di oltre 5.500 ragazzi e bambini.
Un regime violento, sordo alle esigenze anche più elementari del proprio popolo! Incapace di accettare la verità (ovvero che qualcuno ha preso soldi per costruire male e che quei morti potevano essere evitati). e quindi disposto a incarcerare chi chiede giustizia e aiuto per le famiglie doppiamente danneggiate. Che altro aggiungere? La Cina si allontana sempre più dalla democrazia. Un grande paese che finisce per perdere la propria legittimazione a far parte dei grandi della Terra.

martedì 9 febbraio 2010

Paranormal Activity - il film

Questo é il giusto riconoscimento per un film che deve il suo successo al passaparola "alitato" da Spielberg. Costato 15.000 dollari ne vale meno della metà. Buona visione.















Paranormal Activity é una cagata pazzesca.
aranormal Activity é una cagata pazzesca. P
ranormal Activity é una cagata pazzesca. Pa
anormal Activity é una cagata pazzesca. Par
normal Activity é una cagata pazzesca. Para
ormal Activity é una cagata pazzesca. Paran
rmal Activity é una cagata pazzesca. Parano
mal Activity é una cagata pazzesca. Paranor
al Activity é una cagata pazzesca. Paranorm
l Activity é una cagata pazzesca. Paranorma
Activity é una cagata pazzesca. Paranormal
Activity é una cagata pazzesca. Paranormal
ctivity é una cagata pazzesca. Paranormal A
tivity é una cagata pazzesca. Paranormal Ac
ivity é una cagata pazzesca. Paranormal Act
vity é una cagata pazzesca. Paranormal Acti
ity é una cagata pazzesca. Paranormal Activ
ty é una cagata pazzesca. Paranormal Activi
y é una cagata pazzesca. Paranormal Activit
é una cagata pazzesca. Paranormal Activity
é una cagata pazzesca. Paranormal Activity

domenica 7 febbraio 2010

Indiana Jones e ... qualcos' altro .. - il film

A volte, per sopravvivere, occorre un nemico.
A volte, per sopravvivere, occorre un erede.
A volte, per sopravvivere, occorre un mistero ancora più intricato dei precedenti.
Eccoli tutti e tre in quest'ultima fatica (datata 2008) del sempre simpatico Indiana Jones, il professore avventuriero che tanto ha dato alla recente storia del cinema.
E qui forza con i sovietici, comandati da una affascinante cattivona.. Con un figlio che pare essere come lui (solo molto più ignorante), con gli alieni, con i selvaggi, con chi fa il doppio gioco, con l'inseguimento con i mezzi nella giungla e sul bordo di precipizi, con labirinti e trabocchetti ed ecco confezionato il filmone da guardare il sabato sera con la famiglia sul divano.
Ahimé non basta una frusta ed un cappello per fare Indiana Jones (oltre al cameo in foto di Sean Connery), ma almeno ci hanno provato...
Ora basta però!

sabato 6 febbraio 2010

E' tempo di PGT

E' stata una settimana infernale, ma siamo pronti.
E' tempo di PGT.
Non parlo spesso del mio lavoro, ma questa volta un eccezione va fatta: 3 anni di lavoro, incontri, discussioni, arrabbiature, tirate serali e notturne, ed infine eccolo: il nuovo Piano di Governo del Territorio che, badate bene... non é più il vecchio PRG: ovvero non regolerà più nulla ma governerà viceversa il cambiamento, seguendo le tendenze dei cittadini, le possibilità di sviluppo, le opportunità di salvaguardia, a tutto vantaggio della comunità.
Andrà tutto bene? E' stato fatto bene? E' presto per dirlo. Intanto portiamolo in approvazione e poi mettiamoci al lavoro. Una certezza: dopo, nulla sarà uguale. Perequazione, incentivazione, compensazione, banca dei volumi, crediti edilizi, superfetazioni: c'é tutto questo e anche di più. Gli esiti? Appuntamento tra 5 anni per fare il bilancio di questo progetto.

lunedì 1 febbraio 2010

A volte ritornano... (forse un pò troppo spesso).

Non é un film dell'orrore.
Non é un episodio di Xfiles.
Non é un nuovo videogioco "de paura"!
E' un emendamento inserito nel Milleproroghe a firma di due senatori del PdL campano: Carlo Sarro e Vincenzo Nespoli.
E prevede il ritorno del famigerato "Condono Edilizio".
Ovvero di quella immane porcata che in tre diverse tornate, dal 1984 ha legittimato ogni genere di porcheria e deturpazione ambientale in Italia. Tutto in nome del fare cassa, e della necessità di aiutare chi si é fatto da sé la prima casa (e anche la seconda, la terza, la quarta).
Avevate dei dubbi? Toglieteveli!
Arieccolo... con la riapertura dei termini al 31/12/2010 (quindi un condono vivente, un work in progress...) uguale uguale a quello del 2003 (anche allora Governo S.B.)...
Colti in fallo, i due hanno tergiversato... dicendo che é una norma solo per la Campania (Regione nota per essere ligia al rispetto delle leggi e priva di abusivismo) mentre a leggerla si riferisce a tutto lo Stato Italiano e riguarda pure le aree vincolate dal punto di vista ambientale.
Siamo in periodo elettorale.. le regionali sono alle porte... una volta c'erano le scarpe (una prima l'altra dopo il voto) ora c'é la promessa di fare quel cazzo che ci pare in barba alle leggi urbanistiche. Yupppi!! ! che bello.

Allegro ma non troppo...