domenica 31 maggio 2009

Grazie Marcello Candia

Quest'anno si festeggia l'anniversario dei 25 anni dalla nascita della Fondazione Candia.
Marcello Candia, l'imprenditore che abbandonò (come san Francesco) tutte le sue ricchezze per aiutare i poveri del Brasile.
Un esempio di umanità, imprenditoria, serietà che pochi italiani conoscono ma che dovrebbe essere da esempio e orgoglio per tutti noi.
In un momento di aridità, di yuppismo di ritorno, di mancanza di valori, ecco un immagine vincente e buona. Non aggiungo altro.

Tratto da Wikipedia:
Marcello Candia (Portici, 27 luglio 1916Milano, 31 agosto 1983) è stato un imprenditore e missionario italiano. Dopo tre lauree (chimica, farmacia, biologia), e dopo una venticinquennale attività di industriale, vendette la sua brillante azienda, leader nella produzione di anidride carbonica, per costruire un ospedale a Macapá, sul Rio delle Amazzoni, e iniziare un'intensa attività caritativa e missionaria che lo portò a fondare e finanziare 14 opere: ospedali, lebbrosari, centri sociali nelle favelas, due conventi di clausura, una scuola per infermiere e un centro di accoglienza per handicappati. Nel 1991 è iniziato il processo di beatificazione.

Apicella di Stato

Mentre il Ministrino Brunetta continua imperterrito a fare "un culo così" agli statali, al parastato ed agli Enti Locali, simpatici canterini da strapazzo prendono l'aereo di Stato (cioé pagato da tutti noi) per andare alla corte del Re e allietare le serate in compagnia di minorenni e minorati.
Tutto normale direte voi, tutto giusto!
Uno che tutta la settimana si trita i maroni a dar retta a questo popolo di deficienti che sono gli italiani volete che non si rilassa il sabato e la domenica con qualche diversivo?? Non lo fece anche il Signore quando creò la Terra?
E allora che diamine si permettono quelli del PD o quelli dell'IDV di rompere le palle con sta storia del peculato contro il povero Apicella!!! Reo di aver viaggiato a spese degli italiani su aerei di Stato (ma in buona compagnia, cribbio!!) lui e le povere 30 - 40 veline o minorenni a seconda della stagione per deliziare chi si fa un mazzo così perché l'Italia sia sempre più bella che mai...
Vergogna, disgraziati!! Lasciate riposare chi se lo merita... Ingenerosi.

giovedì 28 maggio 2009

I poliziotti? Ciccioni !!

Ultima del Ministro Brunetta! I poliziotti ciccioni se ne stiano a casa.
Cosa pensate? Non vorrete mica che competano con Starsky e Hutch!?
Evidentemente l'altissimo Ministro dimentica che l'adipe non é l'unico impedimento all'azione su strada.... Ad esempio un poliziotto alto 1 metro e 10 difficilmente si arrampica sui balconi o salta dal 2° piano di una casa... Ma é vero che i difetti altrui si vedono eccome.
D'altronde, quest'uomo é alla perenne ricerca della scena (uno Sgarbi in tono minore, non in virtù della sua intelligenza, quanto della maleducazione) e non perde occasione per colpire ai fianchi (magari adiposi) dei funzionari pubblici per trovare consenso tra i cittadini....
Buon appetito! Anzi no, piantala!!!!

lunedì 25 maggio 2009

E per i soldi? I Simpson!!!

Ma si può andare più in basso? Si si può!
Si può avere più indecenza? Si si può!
Non hai soldi? E chissenefrega!!!!!! Te li danno i Simpson!
Senza soldi puoi lo stesso sbragare.... puoi scialare... darti alla pazza gioia...
Poi, ma solo poi... ti verranno a prendere la casa, la macchina o quello che ti é rimasto dello stipendio e poi ... ma solo poi ... vedrai che risate!!!
Che simpatica iniziativa, turlipinarti con immagini felici e gioiose, come se tirare a fine mese fosse una barzelletta, un cartone animato. Come se l'attuale crisi economica, che tutti si affannano a dire già finita, non sia lì ad insegnarci qualcosa.
Ma in fondo chi se ne frega! Evviva i Simpson.

mercoledì 13 maggio 2009

Sempre di corsa

Scrivo poco non per mancanza di idee o argomenti su cui dibattere, ma per mancanza di tempo.
Il lavoro mi attanaglia, gli impegni del volontariato non sono da meno.
Meglio così, meglio essere impegnati che assistere inerti a questo schifo.
Che poi, anche a volerlo commentare, ed a lagnarsi, che ci guadagnamo tutti?
Devo commentare l'idea di mettere l'elemosina a tempo (ancora i super poteri dei Sindaci), avremo morti di fame con il disco orario? e cmq restano in vigore tutte le cazzutissime norme che vietano di sdraiarsi nei parchi, di essere in più di tre in certe zone, di mangiare in strada, di cantare, di sorridere....
Alla rincorsa del consenso e del falso mito della sicurezza si stà trasformando la nostra bellissima Italia in una gabbia di matti...
A breve servirà un vademecum su come muoversi nelle città... anzi quasi quasi lo scrivo e poi lo pubblico come libro.... vedo già il titolo: "L'Italia dei divieti" sottotitolo " Come visitare il Belpaese e non finire nei guai"...
Mi sà che stavolta ci faccio i soldi, poi chiamo Noemi, gli dico che sono Papi e sai che numeri....

Anabasi